Adriano - racconti e altro

Anteprima

Ultima pubblicazione:

(V)Ocabolario

aria s.f. nome generico per il miscuglio di azoto, ossigeno, anidride carbonica, piccole percentuali di altri gas, polveri cancerogene e sostanze tossiche che forma l’atmosfera terrestre e che respiriamo in continuazione, almeno finché siamo vivi. Nei luoghi densamente abitati dall’uomo può nuocere gravemente alla salute e respirarla in continuazione può essere la prima causa del nostro non essere più vivi: consumarla con cautela.

barbone s.m. persona che cerca di sopravvivere alla meglio ai margini della comunità, sprovvisto di casa e di un lavoro socialmente riconosciuto. Spesso è dotato di barba, perché non possiede soldi da spendere in rasoi. O non possiede soldi e basta.

cane s.m. 1 mammifero domestico della famiglia dei canidi, suddiviso in un numero elevatissimo di razze diverse, più o meno ridicole a seconda della crudeltà degli allevatori che le hanno selezionate. È fondamentalmente un lupo in versione giocattolo e umanizzato, nel bene ma soprattutto nel male. Ha il vizio di leccare, saltarci addosso quando è sporco di fango, seguirci ovunque e dorme col naso sul culo, se la sua struttura fisica glielo consente. Quello dei vicini abbaia sempre nelle ore in cui ci dà più fastidio, e lo fa apposta, per puro dispetto 2 nella religione cristiana, il secondo epiteto con cui è invocata più spesso la divinità.

cimitero s.m. luogo deputato allo stoccaggio dei rifiuti solidi umani. Tipo una discarica, ma molto più elaborato e aperto al pubblico che lo volesse visitare. Punto di arrivo di un funerale.

clochard s.m.invar. barbone, ma se lo dici in francese sembra più elegante.

coniglio s.m. mammifero roditore con orecchie lunghe, occhi sporgenti, arti corti, pelliccia fitta e una insaziabile bramosia sessuale. Commestibile contro la sua volontà, è famoso per il suo coraggio e la velocità con cui fugge da ogni cosa che potrebbe rappresentare una minaccia, pari a un leghista che fiuta la possibilità di un processo contro di lui o l’arrivo di una domanda non concordata.

dote s.f. 1 l’insieme dei soldi e degli altri beni materiali con cui i genitori di una ragazza cercavano di comprare un marito alla figlia 2 qualità positiva che una persona possiede dalla nascita o giù di lì, vera o falsa che sia.

drone s.m. velivolo guidato a distanza, tipo i modellini radiocomandati di una volta, ma utilizzato principalmente per spiare, sorvegliare, uccidere e altre attività ricreative.

eccentrico agg. di chi soffre di chiari disturbi mentali, ma è anche molto ricco, per cui non lo si può offendere chiamandolo matto o pazzo, come si fa invece coi luridi pezzenti.

élite s.f. esiguo gruppo di ominidi che si ritengono superiori a tutti gli altri in virtù di straordinarie doti che dichiarano di possedere soltanto loro e che li rendono i prescelti. Per questo motivo pretendono che siano concessi loro, e solo a loro, tutti i privilegi possibili e immaginabili e poi qualcuno in più, per stare sul sicuro e perché, ehi, è evidente che se li meritano.

emergenza s.f. 1 evento imprevisto 2 favolosa occasione per il governo in carica di commettere il maggior numero possibile di abusi di potere e crimini di ogni tipo, con la quasi certezza di poterne uscire impunito dichiarando che è stato tutto indispensabile per il “bene comune”.

hobby s.m.invar. passatempo, ma se lo dici in inglese sembra molto più serio e professionale.

ingiustizia s.f. situazione in cui altre persone godono di tutti quei privilegi che vorremmo noi e che sappiamo di meritare di più, in virtù delle nostre superiori doti morali.

mattone s.m. 1 materiale di costruzione, perlopiù a forma di parallelepipedo 2 libro, spettacolo, persona o altro di grandissimo interesse, al punto che potrebbe essere usato per curare l’insonnia.

passatempo s.m. attività piacevole che si pratica per divertimento a livello non professionale, giusto per tenersi occupati quando non si ha altro da fare. Quando chi pratica questa attività la prende pure troppo sul serio, fino quasi a farne una mania o un secondo lavoro (non retribuito), la si può anche descrivere col termine inglese hobby.

pogrom s.m.invar. violenta persecuzione di minoranze etniche o religiose all’interno di uno stato, perpetrato con la connivenza o la collaborazione del governo centrale. Storicamente si riferiva alle persecuzioni degli ebrei in Russia e in altri paesi slavi, ma oggi viviamo in epoche più illuminate e le persecuzioni sono aperte a qualunque minoranza, a seconda di cosa faccia più comodo al governo in carica.

rosario s.m. 1 lunga sfilza di preghiere recitate ad altissima velocità dalle vecchie che infestano le chiese 2 lunga sfilza di palline di dimensioni diverse, legate assieme da un filo. Grassi politici da avanspettacolo amano tenerlo in mano e ciucciarlo in pubblico, per dimostrare quanto sono bigotti.

totalitarismo s.m. sistema politico in cui i più ricchi governano attraverso un partito unico e un capo fantoccio, o un gruppo di dirigenti fantocci. Sua caratteristica principale è la presenza di una ideologia unica e ufficiale, imposta alle masse attraverso il monopolio dei mezzi di comunicazione, che bombardano continuamente le persone con gli stessi quattro concetti in croce, finché non sono stati assimilati con le buone o le cattive e la popolazione è diventata un gruppo omogeneo di poveri decerebrati. Presto disponibile anche per voi sul vostro social network preferito.

trendy agg.invar. alla moda, ma se lo dici in inglese sembra molto più serio e professionale.

usuraio s.m. banchiere in versione meno formale, meno ipocrita e leggermente meno disonesta, in quanto non cerca di fingersi diverso da ciò che è realmente, cioè un delinquente.

zoccola s.f. (region.) 1 topo di fogna 2 prostituta.

zoccolo s.m. calzatura costituita da un unico pezzo scavato nel legno e tenuto attaccato al piede da una fascia di pelle o stoffa. Indossato prevalentemente dai vicini del piano di sopra nelle mattine dei giorni festivi.